Ricette Tradizionali

Harira la zuppa marocchina contro il gran freddo e l’inverno

Harira la zuppa marocchina è ideale per le serate invernali quando il freddo arriva e si ha bisogno di scaldarsi e di mangiare in modo più sostanzioso.

Si tratta di una tipica zuppa a base di lenticchie lessate e carne di montone bollita preparata prevalentemente durante il periodo del Ramàdan.

La presentazione a tavola viene fatta accompagnando la zuppa alle cipolline, pomodori e burro. Inoltre nella ricetta originale si possono unire alla pietanza anche datteri e miele.

Il tempo di preparazione è di 25 minuti ma bisogna calcolare il tempo di ammollo delle lenticchie che generalmente è indicata nella confezione. La cottura totale invece è di circa un’ora e mezzo.

La carne di montone può essere sostituita con qualsiasi altra carne a scelta.

harira zuppa marocchina
Foto dal web dell’harira la zuppa marocchina

Ingredienti:

  • 150 grammi di polpa di montone e ossa a piacere (sostituire con altra carne se si preferisce)
  • 200 grammi di lenticchie secche
  • 150 grammi di pomodori freschi da sugo pelati
  • 20 grammi di farina bianca
  • Una noce di burro
  • Un mazzetto di prezzemolo o coriandolo fresco
  • 10 cipolline
  • Spezie: pepe, sale, zafferano ½ cucchiaio e 1 cucchiaio di cannella in polvere

Preparazione:

Il giorno prima mettere in ammollo le lenticchie e lasciarle riposare nell’acqua per almeno una decina di ore. Ti conviene metterle la sera per prepararle la mattina dopo per pranzo. Trascorso il tempo prestabilito risciacquare più volte le lenticchie in acqua corrente e infine metterle a lessare.

Cuocere a fuoco lento su almeno un litro di acqua per almeno 45 minuti, le lenticchie devono diventare morbide prima di toglierle dal fuoco. Mentre si lasciano riposare le lenticchie tagliare la carne di montone a pezzetti e aggiungere gli ossi in un tegame con sale, zafferano, cannella e le cipolline intere.

Aggiungere dell’acqua fino a coprire gli ingredienti e cuocere a fuoco lento per un’ora, togliendo le cipolline non appena sono cotte. Per ottimizzare i tempi e se hai i fuochi a disposizione ti conviene preparare le lenticchie e la carne contemporaneamente.

Dopo un’ora la carne sarà quasi cotta e sarà arrivato il momento di aggiungere le lenticchie togliendo le ossa e aggiungendo dell’acqua. Se hai del brodo di carne aggiungere quello per insaporire maggiormente. Poi aggiungere anche gli ultimi ingredienti: il prezzemolo o il coriandolo, i pomodori pelati, burro e pepe.

Lasciare cuocere per gli ultimi 15 minuti e aggiungere la farina per fare addensare il brodo di cottura. Mescolare continuamente affinché non si attacchi la farina al tegame. Portare in tavola con una zuppiera, aggiungere le cipolle cotte a parte, i datteri e il miele se lo si desidera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *